Il PRP (acronimo inglese di Platelet Rich Plasma), ovvero plasma ricco di piastrine, è una rinomata terapia rigenerativa che si giova dell'effetto dei fattori di crescita autologhi per la cura di diverse patologie del capello nonché per il ringiovanimento cutaneo. L’efficacia di questa terapia consta nell’alta percentuale di fattori di crescita piastrinici contenute nella sostanza utilizzata e derivata da uno specifico e particolare trattamento del sangue.

 

 

COME SI OTTIENE

La proliferazione cellulare garantita dal prodotto, in particolare delle cellule staminali, è il risultato di un primario trattamento del sangue autologo. Il PRP è difatti ottenuto direttamente dal sangue venoso prelevato al paziente, solitamente, nella prima seduta medica. Dopo il prelievo, il liquido organico viene sottoposto a processi di centrifugazione che determinano una separazione delle sue componenti, per poi favorire la formazione di una nuova sostanza più ricca di piastrine, e di consistenza gelatinosa.

 

 

IL PRP CONTRO LA CADUTA DEI CAPELLI

Questa terapia piastrinica è piuttosto promettente per contrastare la caduta dei capelli, ed è inoltre considerata una fruttuosa alternativa ad altri tradizionali trattamenti curativi offerti dalla medicina. Una volta innestato entro una specifica zona da trattare, il PRP favorisce una rapida rigenerazione tissutale, e nel caso specifico del cuoio capelluto, stimola l’attività cellulare delle staminali dei bulbi piliferi da tempo silenti e regola la crescita degli stessi. La terapia consente quindi di ottenere nella maggioranza dei casi una ricrescita di capelli. Il trattamento si svolge in ambulatorio e può durare fino a quaranta minuti circa. Previa anestesia locale, si utilizza a seguito un particolare strumento medico, tipo roller, con micro-punte a scopo abrasivo e stimolatore della crescita dei capelli. Si passa poi all’utilizzo del gel derivato dal trattamento sanguigno. La soluzione viene iniettata e successivamente meglio distribuita tramite un massaggio del cuoio capelluto. Una volta conclusa la seduta, il paziente potrà tornare senza problemi alle attività giornaliere, ma per ammirare i risultati del trattamento sarà necessario attendere qualche mese.

 

 

PER CHI E’ INDICATO

Il trattamento è indicato per varie patologie del capello:

 

  •   alopecia androgenetica

  •   alopecia areata

  •   alopecia universale

  •   per chi si è sottoposto ad autotrapianto dei bulbi piliferi (indicato in questo caso per migliorarne il risultato finale

 

 

Non è però consigliata in casi di totale perdita dei capelli.

 

 

IL PRP VULVARE

Il PRP vulvare permette di migliorare l’estetica della vulva  come pure risolvere i disturbi della peri- o post-menopausa o patologie distrofiche o degenerative della vulva: Il trattamento consiste nell’infiltrazione del proprio stesso plasma arricchito di piastrine e fattori di crescita opportunamente preparato.

 

 

Le piastrine liberano dei fattori di crescita (in particolare il PDGF, Platelet Derived Growth Factor), che promuovono la neosintesi di collagene, elastina ed acido ialuronico da parte dei fibroblasti, ed in questo modo stimolano ed accelerano il naturale processo di rinnovamento della cute vulvare e ne migliorano tono e trofismo.

 

 

Il trattamento completo richiede 3 sedute di PRP a distanza di circa 6 settimane. Il PRP viene infiltrato nel derma delle grandi e piccole labbra, sulle quali è stato applicato un impacco di crema anestetica in occlusione tenuto in posa per circa 30 minuti. Sia durante che dopo la procedura il dolore è pressoché  nullo o scarso e la Paziente   può riprendere a svolgere praticamente da subito la maggior parte delle comuni attività quotidiane  evitando solamente  sauna, bagno turco e docce molto calde per una settimana. Dopo 48 ore è possibile fare sport ed avere rapporti sessuali.

 

 

PER CHI E’ INDICATO

Il PRP vulvare è indicato sia per donne in età fertile per il ringiovanimento vulvare con l’aumento del volume delle grandi labbra per migliorarne l’aspetto esteriore  dal punto di vista del tono e trofismo, sia per le donne in peri- o post-menopausa che lamentano secchezza all’ingresso vulvare, mancanza di elasticità, con difficoltà o dolori durante i rapporti sessuali, tipici della menopausa o affette da malattie sclerotizzanti le mucose (Lichen scleroso).

 

 

ALTRI UTILIZZI DEL PRP

Questa terapia rigenerativa, nonostante la ridotta notorietà, trova il suo utilizzo anche in altri settori della medicina. Viene infatti utilizzata per accelerare la rigenerazione cellulare in caso di ferite gravi o anche in ortopedia per facilitare i processi di guarigione di fratture ossee. Il suo impiego si estende poi alla chirurgia maxillo-facciale e in casi più rari anche per la cura di ulcere vascolari e piaghe da decubito. Il gel, ottenuto sempre secondo le stesse modalità di centrifugazione del sangue, è applicato sulla zona del corpo lesa svolgendo una vantaggiosa attività di guarigione accelerata.

 

 

VANTAGGI DELLA TERAPIA

Un notevole vantaggio della terapia è la totale assenza di rischi di infezioni o allergie, in quanto il prodotto estratto dal trattamento sanguigno è di origine autologa.

 

 

Per maggiori informazioni potete visitare il nostro sito dedicato www.ringiovanimentovaginalelaser.it

 

 

Presso il centro Skin Laser Clinic di medicina estetica e laser terapia di Pescara San Benedetto del Tronto, per l'impianto in silicone il Permalip vengono utilizzati categoricamente solo prodotti certificati che garantiscono ai pazienti la massima sicurezza ed affidabilità.