La brachioplastica è l’operazione di rimodellamento delle braccia che attraverso una tecnica di lifting favorisce una notevole riduzione del tessuto adiposo e della cute che ostacolano l’estetica delle braccia. Generalmente l’operazione di lifting delle braccia è richiesto da pazienti che, in seguito ad una sostanziale perdita di peso, presentano braccia poco toniche con una eccessiva presenza di cute e di tessuto adiposo. Non c’è inoltre un definito limite di età per sottoporsi all’intervento, né tecniche chirurgiche differenti previste per uomini e donne.

 

 

CHI PUO’ SOTTOPORSI ALL’INTERVENTO

I pazienti che hanno problemi di peso o in età avanzata possono necessitare di interventi estetici per ridefinire la forma e la tonicità delle braccia. La brachioplastica soddisfa entrambe le richieste, consentendo di ottenere un aspetto più giovanile e più sodo. Il lifting delle braccia non è però consigliato a pazienti con problemi di salute, in particolare a pazienti con problemi cardiaci. Per i diabetici i rischi dell’operazione sono moltissimi e pertanto è bene pensarci adeguatamente. La visita di controllo è importante anche per tale motivo.

 

 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO

Il lifting delle braccia prevede il ricorso a due tecniche chirurgiche: una per la riduzione del tessuto adiposo in eccesso e l’altra per ridurre il volume delle braccia con asportazione cutanea. La prima tecnica ad essere utilizzata è la lipoaspirazione. Questa prima fase dell’operazione prevede l’asportazione del tessuto adiposo che rende la circonferenza delle braccia troppo ampia e dall’aspetto poco gradito. Il grasso viene aspirato tramite una cannula e l’anestesia svolta è locale. In seguito, le braccia sono sottoposte al processo di lifting. Si pratica una incisione presso il solco ascellare e si stende la pelle delle braccia eliminando parte di quella in eccesso. Nei casi più complicati le incisioni possono essere praticate longitudinalmente per completare adeguatamente l’asportazione della cute. Si applicano poi dei punti e si provvede alla medicazione esterna. Complessivamente l’operazione può durare anche 2 ora, ma non sempre si ricorre anche ad una lipoaspirazione quindi i tempi necessari si riducono.

 

 

LA FASE POST-OPERATORIA

Il decorso post-operatorio di una brachioplastica non necessita di particolari accortezze. Dopo pochi giorni dall’intervento è infatti, già possibile riprendere le attività lavorative. La fasciatura di medicazione è sufficiente anche solo per la prima settimana, mentre i punti hanno un riassorbimento necessario di circa 3 o 4 giorni. Le attività sportive sono però sconsigliate. Per quest’ultime infatti è necessario attendere  circa un mese. Per evitare infezioni delle suture, il paziente dovrà assumere degli antibiotici e antinfiammatori prescritti al termine dell’intervento dal chirurgo.

 

 

RISCHI DELLA BRACHIOPLASTICA

Una possibile complicanza del lifting delle braccia è che le cicatrici possano infettarsi o che risultino particolarmente visibili, soprattutto se sono stati effettuate incisioni longitudinali. Una volta rimarginata le suture è quindi importante non esporsi subito al sole e recarsi dal medico per controllare che la guarigione sia andata a buon fine.

 

 

COSTO

Se il rimodellamento delle braccia è stato svolto sia ricorrendo al lifting che alla lipoaspirazione, il costo dell’operazione può aumentare. La determinazione di un prezzo dipende, in realtà sempre dal medico e dal suo listino prezzi.

 

 

Presso il centro Skin Laser Clinic di chirurgia estetica di Pescara San Benedetto del Tronto, per l'intervento di lifting delle braccie vengono utilizzati categoricamente solo prodotti certificati che garantiscono ai pazienti la massima sicurezza ed affidabilità.