Inizialmente progettato per trattare angiomi piani, il laser dye nel corso della sua evoluzione, da pochi anni a questa parte, è stato applicato alla cura di altri fastidiosi inestetismi del corpo come: couperose e rosacea, collo rosso, venule degli arti inferiori, verruche, smagliature e cicatrici. Il dye laser è un laser a coloranti capace di emettere una particolare luce gialla che viene assorbita in modo selettivo dai tessuti al di sotto dell’epidermide, evitando così che i tessuti sovrastanti vengano danneggiati dal calore prodotto. Tale luce viene emessa con durata e intervalli di impulso variabili in modo così da poter trattare diverse tipologie di problemi estetici sopraelencati.

 

 

UN LASER INDOLORE ED ESTREMAMENTE SELETTIVO

I trattamenti con questo laser sono estremamente selettivi dal momento che agiscono esclusivamente sui pigmenti rossi della pelle e per questo riescono a curare tutte le problematiche inerenti a tale pigmento. L’azione è svolta solo a carico dei vasi superficiali, agendo attraverso un meccanismo di foto termolisi selettiva, che produce un danno dovuto al calore prodotto senza però danneggiare i tessuti circostanti. È stato anche introdotto un sistema di raffreddamento in corrispondenza del manipolo con il quale si va a lavorare, così da limitare la sensazione di danno e annullare completamente eventuali danni ai tessuti circostanti.

 

 

I TRATTAMENTI: QUANTI FARNE E DOVE

Tutti i trattamenti eseguiti con questo laser, avvalendosi di una strumentazione estremamente specializzata, vengono operati da medici esperti del settore, che sapranno indicare il paziente sulla natura del problema da contrastare e sul numero idoneo di sedute da praticare per ottenere quanto meno ottimi risultati. Il tutto è svolto in clinica specializzata e in regime ambulatoriale e non prevede alcun ricovero o particolare trattamento, se non l’utilizzo di creme anestetizzanti, per i pazienti estremamente fotosensibili, prima dell’intervento. Il post intervento con questo laser non prevede alcuna degenza, ed è previsto in alcuni casi la comparsa di effetti collaterali, come rossore o piccoli eritemi, che scompaiono però nell’arco di pochi giorni,tutto ciò a dimostrazione dell’avvenuta rottura dei vasi sanguigni. Nel 80-90% dei casi il problema scompare quasi del tutto, fatta esclusione per il restante 10-20% dei pazienti in cui il problema scompare totalmente. È opportuno nel post-intervento, al fine di evitare ulteriori effetti indesiderati, applicare una crema ad effetto schermante nel periodo che va dalle due successive settimane al trattamento, questo per annullare la probabilità di comparsa di iperpigmentazioni.

 

 

Presso il centro Skin Laser Clinic di medicina estetica e laser terapia estetica di Pescara e San Benedetto del Tronto, per il trattamento con il LASER DYE vengono utilizzati categoricamente solo prodotti certificati che garantiscono ai pazienti la massima sicurezza ed affidabilità.