Per ridisegnare la forma dei propri glutei, renderli più tonici o più voluminosi, è possibile sottoporsi ad un intervento estetico  di gluteoplasticaIl primo intervento di gluteoplastica risale a circa una ventina di anni fa e da allora le tipologie di tecniche chirurgiche adottate sono notevolmente migliorate, con una notevole riduzione dei rischi durante e dopo l’intervento.

 

 

LA GLUTEOPLASTICA PER TUTTI

La gluteoplastica, l’operazione chirurgica creata appositamente per la bellezza del lato B, è sia per donne che per uomini di qualsiasi età intenzionati a rimediare a glutei troppo bassi, troppo voluminosi o particolarmente rilassati. I pazienti che hanno deciso di sottoporsi a quest’intervento hanno potuto da subito ammirare i risultati dell’operazione in poco più di 1 o 2 mesi.

 

 

LE TECNICHE CHIRURGICHE

Durante la visita pre-operatoria, una volta analizzata la condizione fisica del paziente, il medico provvede ad indicare in che modo si svolgerà l’intervento e quale tecnica si adotterà. Difatti, esistono diverse modalità di operazione per la gluteoplastica, in particolare:

 

  •   Aumento del volume dei glutei con inserimento di apposite protesi
  •   Utilizzo di tessuto adiposo attraverso la tecnica di liposcultura
  •   Torsoplastica a seguito di un lipofilling

 

 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO

L’operazione di gluteoplastica ha una variazione di durata a seconda della tecnica scelta dal chirurgo per ridefinire i glutei. In media il tempo necessario è di 1 ora previa profonda anestesia locale. Scegliendo la tecnica di utilizzo di protesi, il chirurgo plastico pratica delle incisioni verso la parte inferiore dei glutei per l’inserimento delle stesse. Successivamente, dopo aver applicato i punti di sutura, si aggiunge una attenta medicazione. Con la tecnica del lipofilling invece, la tonicità dei glutei è naturalmente ristabilita attraverso delle infiltrazioni di grasso autologo nella zona interessata, senza l’obbligata applicazione finale di punti di sutura. L’ultima tipologia di operazione dei glutei è la torsoplastica. In questo caso, l’intervento mira al riposizionamento muscolare svolto tramite delle piccole incisioni che non saranno poi particolarmente visibili. Si ricorre a questa tecnica di solito dopo un lipofillig per completare al meglio l’intervento.

 

 

IL MOMENTO POST-OPERATORIO

Per il post-operatorio della gluteoplastica si raccomanda innanzitutto di non svolgere attività sportive per almeno i primi venti giorni. I punti necessitano di almeno una settimana di tempo per seccarsi e durante questo periodo, l’esposizione al sole va assolutamente evitata. I medicinali sono prescritti dal chirurgo dopo l’intervento ed è importante assumerli per il tempo prestabilito.

 

 

I RISCHI

Grazie ai notevoli sviluppi tecnici della chirurgia plastica dei glutei, oggi non vi sono notevoli rischi relativi a questa operazione. L’importanza della somministrazione di antinfiammatori e antibiotici consta proprio nella possibilità di ridurre le possibili complicanze che potrebbero presentarsi, soprattutto se l’intervento ha previsto l’utilizzo di protesi. Inoltre anche se raramente i punti potrebbero infettarsi ma ciò accade davvero di rado e non è difficile rimediare al problema.

 

 

COSTO

La tecnica scelta dal chirurgo per la gluteoplastica può influenzare in parte il costo dell’operazione. Il prezzo infatti è calcolato tenendo conto anche di altri importanti elementi, come spese della clinica e dell’equipe medica.

  

 

Presso il centro Skin Laser Clinic di chirurgia plastica estetica di Pescara San Benedetto del Tronto, per l'intervento di Gluteoplastica vengono utilizzati categoricamente solo prodotti certificati che garantiscono ai pazienti la massima sicurezza ed affidabilità.